È ricca, la sposo e l’ammazzo – Jack Ritchie

È-ricca-la-sposo-e-lammazzo-copertinaÈ l’ultimo arrivato nella collana MiniMARCOS – che quest’anno compie i suoi primi trent’anni di vita – del catalogo Marcos y marcos eppure ha già raccolto sterminati successi: l’eclettica raccolta di racconti È ricca, la sposo e l’ammazzo dell’ancora poco noto in Italia Jack Ritchie è infatti un classico del noir, molto apprezzato dal sistema letterario e lungamente corteggiato dall’establishment hollywoodiano.

A vent’anni dalla prima edizione italiana – per la collana Le foglie – recentemente la casa editrice milanese ha ben deciso di rendere ancora più accessibile, nel prezzo e nel formato comodissimo, un gioiello dell’arte del racconto giallo che scavalca il genere stesso, che mescola ironia e cattiveria e offre soluzioni letterarie al di fuori da ogni schema prestabilito.

Era un uomo dalla faccia mite, che portava occhiali senza montatura, però maneggiava l’automatica con evidente competenza.

Quando appresi il motivo della sua visita restai piuttosto sorpreso della mia stessa calma. «È un peccato morire nell’ignoranza» dissi. «Chi l’ha assunta per uccidermi?»

Ritchie, scrittore prolifico degli anni Cinquanta e Sessanta, nel corso della carriera ha dato alla luce un cospicuo numero di racconti mistery, noir e hard-boiled e ha pubblicato sull’Alfred Hitchcok Mystery Magazine più di 120 storie brevi, tra cui quelle contenute in questo Marcos dal mini formato.

Dodici storie di delitti sanguinolenti, inseguimenti all’ultimo secondo e truffe esplosive si aggomitolano su sé stesse come matasse sbrogliabili solo dalla mente geniale di Ritchie, che con destrezza inserisce elementi imprevedibili, atti a capovolgere le situazioni iniziali e fregare, dunque, qualsiasi previsione di chi legge.

Eravamo sposati da tre mesi e io cominciavo a pensare che fosse ora di liberarmi di mia moglie.

Racconti che galvanizzano l’attenzione del lettore, trascinandolo in un vortice di intrighi e supposizioni la cui soluzione non è mai prospettata, offrendogli un catalogo di spietati personaggi di dubbia moralità ma vittime di raggiri e di uomini perbene che impugnano armi all’improvviso, oppure di goffi investigatori privati e di ingenue donne ricchissime.

In Dedicato a tutti i villani, ad esempio, un uomo (a cui viene diagnosticato un brutto male) decide di investire i suoi ultimi giorni giustiziando tutti i maleducati della città; ne La macchina del crimine un assassino subisce il ricatto di uomo che pare aver inventato la macchina del tempo e che è pronto a giurare di averlo visto uccidere in passato; ne L’affare dei pacchetti un angelico impiegato bancario deve dimostrare di non possedere i soldi del riscatto di un famoso rapimento in città; nel racconto omonimo della raccolta – poi film di successo del 1971 con Walter Matthau – un uomo decide di disfarsi di una donna mai amata ma sposata per la sua grande rendita; in Addio ricordi un uomo facoltoso è vittima di un’improvvisa amnesia e deve ingegnarsi per riconquistare i suoi ricordi e il suo capitale, messo momentaneamente al bando dal suo consulente finanziario; in Piano 19 un improbabile duo di galeotti realizza il piano perfetto per evadere dal carcere, salvo poi…

Quando se ne furono andati Charley mi aiutò a riempire il carrello dei libri.

«Non sapevo cosa aspettarmi la prima volta che sei venuto qui» disse. «Sono rimasto sorpreso».

«Perché sorpreso?»

«Insomma, c’erano le tue foto sui giornali e hai la reputazione di essere un duro, ma io fino adesso non ti ho mai nemmeno sentito alzare la voce».

«Vedi, Charley, ci sono un sacco di modi per essere duri oltre che ruggire. I giorni dello scontro fisico sono praticamente finiti, a parte forse per qualche giovane teppista che vede troppi vecchi film. Tra l’altro molte delle cose che tratto adesso sono legali».

Con una prosa svelta ed elegante, che rende ancora più sincopata la lettura, e una partitura folle e composita Ritchie ha saputo creare storie brevi che catturano per le scelte strutturali e per i finali a sorpresa, racconti mai uguali a sé stessi e in grado di sorprendere – davvero davvero – la mente stuzzicata e divertita del lettore, anche quello meno interessato alle vittime e agli intrighi.

Jack Ritchie, È ricca, la sposo e l’ammazzo, 
pp. 320,
 Marcos y marcos, 2016

Annunci